home Attualità Le bare di design del danese Jacob Jensen

Le bare di design del danese Jacob Jensen

La morte giunge quasi sempre inaspettata, anche dopo una lunga malattia – ed è un evento non programmabile (eutanasia a parte), per cui quando avviene il primo pensiero non è certo trovare una bella bara di design con cui onorare il caro estinto; eppure c’è chi alla morte ci pensa e, magari, lascia scritto le proprie volontà proprio in materia di onoranze funebri, basti pensare alle esequie sontuose con la bara dorata di Aretha Franklin o ad alcune spettacolari onoranze funebri a Roma. Vi sono, però, designer che progettano e realizzano bare non solo esteticamente belle o particolari, ma anche funzionali ed eleganti. Uno di questi designer è il danese Jacob Jensen.

Le bare di Jacob Jensen

Le linee predilette dal designer scandinavo Jensen sono quelle geometriche che rispecchiano molto la contemporanea necessità di linee pulite, severe, essenziali. Uno dei modelli più richiesti e gettonati dagli appassionati di design è la Diamond Coffin realizzata da Jacob Jensen per la Tommerrup Kister. Si tratta di un modello che riprende le forme e le sfaccettature del diamante rispettando non solo una certa sensibilità estetica, ma anche un’importante valenza simbolica: il diamante, infatti, è un simbolo di purezza, eternità, splendore e bellezza. Jensen è riuscito a coniugare forma ed emozione in un oggetto riconoscibile da tutti e molto prezioso, valorizzando ogni aspetto evocativo del diamante.

Poiché il diamante è capace di riflettere la luce, le bare di Jensen oltre a riprodurne gli effetti nelle sfaccettature, è riuscito a riprodurre attraverso le laccature lucide l’effetto di riflettenza del diamante. Il lucore di queste bare riflette la luminosità simbolo di tranquillità, pace, trapasso armonioso nella luce. Il connubio tra purezza, perfezione delle linee e luminosità rende questo modello di bara, la scelta ideale con cui dare l’estremo saluto ad un compianto.

Per esaltare la simbologia della Diamond Coffin, il designer ha posto la punta più alta della bara al di sopra del cuore sulla cui superficie c’è spazio per riporre un solo fiore o un piccolo vaso di fiori freschi (non vi si possono adagiare le classiche corone o cuscini di fiori). L’idea di poter adagiare un fiore direttamente all’altezza del cuore del caro estinto sublima l’ultimo gesto di affetto nei suoi confronti, come un unico e diretto abbraccio.

I colori disponibili per questo modello di bara sono il nero lucido molto elegante e raffinato oppure il bianco optical lucido, molto fine e ricercato allo stesso tempo; esiste anche una versione laccata in rosso fuoco per gli amanti delle eccentricità e delle stravaganze, dedicato a chi vuole rendere omaggio ad una persona che in vita è stata passionale, ribelle o sorprendente.

Perché scegliere una bara di design

Alcune bare di design sono così belle che è un peccato doverle tumulare, andrebbero piuttosto messe in teche trasparenti per renderne merito. Tuttavia, il design non è solo estetica, ma anche funzionalità, perciò le forme che spesso possono stupire, in realtà sono studiate per rendere agevole e confortevole l’alloggiamento di un corpo all’interno del feretro. Nella cultura contemporanea, fare scelte di design significa vivere con ricercatezza, buon gusto e un pizzico di stile, per cui se tutta la propria vita è stata improntata nel vivere con stile perché non immaginare anche la morte con stile, nel rispetto della propria indole. L’Italia, in fondo, è la patria dello stile e del made in Italy e non è da escludere l’ipotesi di trovare idee sorprendenti, funzionali e dall’alto contenuto simbolico anche qui; se, poi, ci si rivolge a importanti agenzie funebri come la Cattolica San Lorenzo si possono rendere le onoranze funebri nel migliore dei modi possibili.