home Arredamento La produzione ringhiere: come scegliere quelle adatte

La produzione ringhiere: come scegliere quelle adatte

Uno degli elementi strutturali più importanti sia funzionalmente che esteticamente sono le ringhiere. Ne esistono di varie tipologie e vengono impiegate per vari usi. Forse quando si pensa alla produzione di  ringhiere pensiamo subito a quelle usate per i balconi, ma le ringhiere sono fondamentali anche per scale esterne ed interne e usate come parapetto per delimitare ad esempio lungomari o proprietà private.

Esse sono sinonimo di sicurezza, ci permettono infatti di poterci affacciare dai balconi o terrazze di casa, ci permettono di poter ammirare panorami montani o marini. Le ringhiere sono anche un elemento estetico compreso nella facciata esterna di un fabbricato o di scale interne.

Importante è avere un buon progetto in fase di costruzione; le ringhiere possono essere composte da vari materiali: ferro, acciaio inox, vetro, legno. Il materiale deve essere scelto in base a determinati fattori, come ad esempio lo spazio a disposizione, gli ingombri, le misure e lo stile e l’ambiente circostante. Queste accortezze ci permetteranno di avere ringhiere durature nel tempo; requisito fondamentale per una ringhiera è la capacità di non usurarsi presto, da qui l’altro requisito fondamentale che è la sicurezza, sinonimo di robustezza ed efficienza.

Le classiche ringhiere sono quelle semplici ma funzionali, con stecche verticali impreziosite a volte, da semplici cerchi; con le ringhiere classiche possiamo giocare sulla dinamicità di alcuni materiali come il ferro e il migliore tra tutti l’acciaio inox. Essendo materiali malleabili, ad altre temperature, possiamo ricorrere a bombature o ad eleganti ghirigori in ferro battuto. Inoltre il lavoro fatto a mano da fabbri esperti, da artigiani italiani, acquista notevole qualità e valore. L’acciaio ha un’alta capacità anticorrosiva quindi lo troviamo utilizzato anche in case al mare e a volte sostituito dal più economico acciaio zincato e successivamente zincato.

Le ringhiere moderne sono quelle che adornano i balconi con la tassativa base in muratura e sono principalmente di vetro. Ciò che conferisce modernità è la trasparenza del vetro, che permette di poter avere una visione piena dell’affaccio. A livello estetico vengono usate per balconi di piccole dimensioni perché danno l’impressione che non ci sia niente conferendo ampiezza all’ambiente.

Le ringhiere in ferro ed acciaio vengono usate anche per scale interne, dritte o a chiocciola. Ad esempio le scale di un condominio, o di una casa a più piani.

Anche le ringhiere di legno possono essere usate per gli interni. Il legno è un materiale che troviamo soprattutto in montagna o al mare. Essendo un materiale che rispecchia a piano la natura, viene usato per i balconi delle baite di montagna o per circondare giardini. Quelle che conosciamo come staccionate in legno, sono ringhiere/parapetto che impediscono a chi è fuori di violare la proprietà privata ed impediscono a chi è dentro di cadere affacciandosi. Ovviamente il legno usato verrà trattato con prodotti antiumidità ed antimuffa.

Tutte le ringhiere possono essere abbellite con delle fioriere. Secondo la normativa italiana le ringhiere e/o parapetti non devono essere più basse di un metro in altezza. Con l’avvento recente del covid-19, la ristrutturazione delle ringhiere, rientra nel bonus ristrutturazioni, ossia l’ecobonus 2020.