home Servizi L’impianto elettrico: un’opera primaria

L’impianto elettrico: un’opera primaria

Che sia la propria abitazione o la sede lavorativa dove passiamo ore ed ore tutti i giorni con un gruppo di lavoro, l’impianto elettrico risulta essere un’opera di primaria importanza. La sicurezza dello stabile o dell’appartamento dipenderà principalmente da un buon posizionamento dell’impianto elettrico. Le problematiche da scongiurare sono il cortocircuito, la dispersione elettrica, il sovraccarico e la sovratensione. Questo sarà possibile con sistemi di protezione come interruttori magnetotermici, differenziali e salvamotori, fino a impianti di messa a terra, per una sicurezza doverosa sia in un’abitazione, che in una sede lavorativa.

Il cuore della casa

L’impianto elettrico è la parte principale della casa ed è per questo che la messa in opera non si può affidare a chiunque, ma solo ad aziende d’esperienza. Ovviamente non si sta parlando di semplici interruttori della luce, ma di tutta una serie di fitte connessioni di frutti di comando e di controllo. Inoltre sempre più spesso i progetti odierni vedono la necessità di includere in fase di realizzazione o di ristrutturazione, un sistema di video sorveglianza, che potenzierà il risultato finale dell’opera, che spesso include anche potenziali sistemi di domotica. Anche se un progetto di realizzazione di un impianto elettrico in una casa sembra cosa banale rispetto ad uno industriale, le basi sono identiche, requisiti di altissima sicurezza, a cambiare sono le dimensioni.

La forza pulsante dell’azienda

Quale attività funzionerebbe mai se non alimentata da un’adeguata fonte di energia? Nessuna. Come in una casa si dovranno assecondare le esigenze di chi vivrà ogni singolo spazio, così avviene per un capannone industriale. É importante chiedersi: che tipo di attività vi si svolgerà? Saranno interessate più fasi di produzione? Solo dopo un’attenta analisi degli spazi e dell’attività svolta, si potrà pensare ad un progetto su misura per il cliente.

Non si tratta solo dell’illuminazione e di una fornitura elettrica, ma di un sistema di riciclo dell’aria, di condizionamento; un complesso meccanismo che deve operare probabilmente 24 ore su 24 e che non dovrà interrompersi neppure in caso di blackout con gruppi elettrogeni idonei; si possono solo immaginare le altissime norme di sicurezza e normative vigenti che devono essere rispettate. Solo un’azienda d’esperienza, la quale si tiene costantemente aggiornata con qualsiasi legge, potrà essere all’altezza del ruolo. Si invita a consultare il seguente link informativo per avere idea di un esempio di notevole professionalità: www.rbimpianti.com.

Nessun lavoro si definisce ultimato se non dopo aver ideato e installato un sofisticato sistema di sicurezza esterno alla struttura come pure interno; per questo sarà indispensabile posizionare una rete di sensori atti a rilevare anomalie di sistema. L’azienda prescelta non si limiterà a progettare tutto con estrema cura, ma garantirà l’assistenza futura all’impianto, offrendo una reperibilità per situazioni sia di manutenzione ordinaria, che in casi urgenti.

Sistemi di video sorveglianza

Che sia installato in casa o nell’azienda, un impianto d’allarme deve tutelare il nucleo familiare, dipendenti e beni materiali, identificando eventuali intrusi. Anche per quanto riguarda la sicurezza degli spazi, deve essere attentamente studiata, posizionando le telecamere e i sensori in punti strategici e di reale interesse. Si possono collocare punti di registrazione collegati con cavi o anche con sistemi wi-fi. Tutti i congegni possono essere implementati con sistemi di gestione da remoto, attraverso smartphone o altri dispositivi utili al controllo a distanza.

Le aziende più concorrenziali propongono anche un servizio di assemblaggio elettromeccanico, detto outsourcing, per terze aziende; il committente avrà cosi prodotti finiti e pronti per l’installazione, con tempistiche diversamente difficili da rispettare e subito integrabili al resto del processo produttivo, non incidendo sullo stesso in alcun modo.

Comfort e produttività

Nel complesso un impianto elettrico civile è sinonimo di comfort, mentre una realizzazione industriale significherà produttività per un’azienda, i due più nobili obiettivi che entrambi gli ambienti vogliono raggiungere. Nel settore degli impianti ci sono requisiti determinanti: la professionalità, l’affidabilità, la produttività, senza sottovalutare l’assistenza e la messa in sicurezza. Un’azienda deve essere leader in ognuna delle fasi sopra enunciate e rimanere aggiornata su ogni tecnica e novità.