home Attualità Come si organizza una festa in giardino

Come si organizza una festa in giardino

Ma cosa c’è di migliore, nelle serate o anche nei pomeriggi della bella stagione, che incontrarsi fra amici nella frescura di un bel giardino per bere qualcosa e scambiare due parole? La brezza fresca contribuirà a creare un ambiente scevro dai formalismi piuttosto rigidi delle cene a tavola, che con la calura estiva si fanno sempre meno sopportabili, e l’ambiente si farà subito più informale e rilassato, favorendo le chiacchiere e le risate fra amici che sono così cruciali per una serata ben riuscita. E se temete l’organizzazione, niente paura: il vostro giardino sarà perfetto se terrete conto di pochi semplici consigli!

Il mobilio

Se pure disponete già di attrezzature stabili per il vostro giardino, come un utile gazebo o un barbecue, indubbiamente per ricevere più di due o tre persone dovrete integrarli in qualche modo: e siccome non terrete sempre il giardino preparato per dei ritrovi, è meglio fin da subito organizzarsi con dei mobili facili da risistemare e da trasportare. Pensate quindi a sedie pieghevoli e a tavoli estensibili, che rendano la sistemazione e l’apparecchiatura cosa di pochi minuti e possano essere adattati a diversi numeri di invitati, oltre a poter essere riposti con facilità e in poco spazio.

L’apparecchiatura

Non c’è incontro fra amici che non preveda anche il piacere di mangiare insieme: e se la ricerca e la valutazione delle ricette per stuzzichini grandi e piccoli da servire agli ospiti sono più direttamente competenza dei padroni di casa, che conoscono al meglio i gusti degli invitati, invece qualche suggerimento sulle attrezzature può essere utile e universale. A seconda del tono del raduno, sceglieremo quindi tovaglie più o meno sgargianti e decorate (ad esempio per un divertente barbecue completamente informale) oppure più semplici e di un semplice bianco (per un incontro che mantenga comunque una certa distinzione.) E per le stoviglie? Abbiniamole alle tovaglie, e risparmiamo denaro rispettando anche la natura comprando dei piatti in plastica lavabili e riutilizzabili!

L’illuminazione

Ovviamente, ci viene spontaneo pensare che l’illuminazione sia un dilemma da porsi unicamente nel caso di un raduno serale: tuttavia, oltre al lato pratico, fare luce ha anche un aspetto estetico e quasi scenografico, ed è quindi sempre importante. Se perciò è una cena che stiamo organizzando, dovremo scegliere necessariamente una fonte di luce: qualcosa di più concentrato, come delle candele, per un’atmosfera elegante, intima e raccolta, o delle lampadine allacciate alla corrente se vogliamo un’aria più allegra e una luce piena. Di giorno, non dovendo pensare al lato pratico, potremo in ogni modo nobilitare di un’atmosfera festosa il nostro raduno anche soltanto spargendo qua e là decine di candeline da tè accese.